Perchè non mi ascolta??

Standard

Caro diario,

giorno 3. Sono davvero frustrata, il bambino oggi ha fatto un sacco di capricci per tornare a scuola nel pomeriggio dopo pranzo. Camminare sotto il sole cocente, con trenta gradi all’ombra (per davvero, qua fa caldissimo), per venti minuti già non aiuta, in più il bambino che cerca di correre via facendo cose sciocche senza ascoltarmi mi ha fatta andare fuori di matto. Ora, io non posso assolutamente nemmeno dargli uno schiaffo o sculacciarlo, gridargli addosso non mi sembra il caso perchè tanto non saprei che dire a parte “Eso no se hace!!” (questo non si fa!), quindi alla fine ho chiamato sua mamma per chiedere aiuto. La chiacchierata madre-figlio al telefono non ha funzionato un gran che, poichè alla fine l’ho preso in braccio per fare l’ultimo pezzo di strada che proprio non voleva fare. Perchè non mi ascoltava quando gli dicevo di farlo? Non capisco davvero come posso impormi su di lui e farmi ascoltare senza usare in alcun modo la violenza. Non dico picchiarlo a sangue, quello è da maniaci, però un colpettino sulla mano o sul sedere, solo per fargli capire che ha sbagliato, non mi sembrano dei metodi così barbari, o invece lo sono? Sarò io che sono decisamente troppo all’antica? Non lo so, so solo che come stanno andando le cose adesso sembra che il bambino le abbia tutte vinte. Forse mi sbaglio, forse no, non so davvero; è tutto così nuovo ed estraneo alla mia vita, al mio modo di pensare, che devo ancora farci l’abitudine.

Mi rendo conto di avere solo vent’anni e con la vita che conduco al momento non potrei mai neanche immaginare di entrare nell’ottica di una madre. A questo punto non posso non pensare a tutte quelle ragazze della mia età con un figlio o più; non è una fantasia, ne conosco un bel po’, principalmente ex compagne di scuola negli Stati Uniti. Per caso scatta qualcosa nella mente di una donna quando scopre di aspettare un bebè? Davvero, qualcuno me lo spieghi per favore perchè non riesco a capacitarmi come una ragazza di neanche vent’anni possa allevare un figlio. Sicuramente è una di quelle cose che si deve provare sulla propria pelle prima di poter parlare e per questo non mi pronuncio a riguardo, anche perchè io al posto loro non credo sarei in grado di educare un figlio come voglio io. Questa esperienza mi sta insegnando decisamente qualcosa. Tanto rispetto a tutte le ragazze-madre là fuori! Dopo la mia avventura da au pair non penso di volere figli per moooooooolto molto tempo. Peace&Love

Un saluto a tutti i pellegrini! 🙂

Annunci

»

  1. Hola chica!
    Avendo lavorato con i bambini posso darti delle dritte, allora:
    -il bambino che non ti conosce si prende più libertà di quanta ne abbia con i genitori o chiunque altro che vede più o meno spesso così da voler instaurare un rapporto dove tu non puoi dargli ordini e assumere un ruolo di osservatore;
    – il bambino non è stupido, se fa qualcosa che non va non è necessario punirlo, bisogna spiegargli cos’ha fatto che non va, credo che sia opportuno che studi il lessico 😉 ;
    -non permettere in nessun modo di farti mettere i piedi in testa e lascia che si fidi di te, è fondamentale;
    -riempigli le giornate, sempre con qualcosa di nuovo, dagli diversi stimoli perché altrimenti si annoia e inizi a perdere la situazione di mano;
    -non promettere ciò che non puoi mantenere, penserà che sei bugiarda, se non riesci a fare una cosa che hai detto, proponigli un’alternativa diverte;
    -cerca di farti vedere sempre felice, sarai un suo punto di riferimento;
    Y despues puede cocinar platos tipico italiano, todos son feliz de comer platos de nuestra tradiciones!

    Si quiere que te hablo en espanol no es un problemas!
    Besitos!

    • wow grazie davvero, ho apprezzato un sacco! 🙂 alla fine oggi ha colorato il muro di camera sua e appiccicato roba ovunque… la mamma lo ha sgridato, spero non succeda più. E’ stata una giornata davvero stancante, ogni minuto succedeva qualcosa!!

  2. Ciao, è un piacere leggerti e sapere un po’ come te la passi 😀 io come te, non so assolutamente nulla di come si alleva un figlio (figuriamoci) anche se ho sempre pensato a come potesse essere averne uno a vent’anni…ora ne ho ventuno e sono abbastanza impressionata dal fatto che alla mia età mia madre mi aveva già partorito e da lì a poco avrebbe aspettato mio fratello. il tutto in un luogo nuovo, lontano dalla famiglia e con un lavoro da mantenere per poterci crescere, solo lei e mio padre. se penso che mia madre aveva la mia età penso: MA SCHERZIAMO IO DEVO ANCORA FINIRE DI GIOCARE AI POKEMON E COSTRUIRE IL CASTELLO SU MINECREAFT.
    questo per ribadire che non ho idea di come sia. ma vivendo a contatto con mia madre, e immaginandomelo un po’ da sola, posso figurarmi che nemmeno un genitore, all’inizio, sappia fare il genitore. bhè, hai tipo 9 mesi per prepararti all’idea, ma una volta che torna a casa dall’ospedale, con un cosino rosa con un vestitino ancora enorme e una copertina, immagino quel papà e quella mamma che si ritroveranno davanti alla culla, a guardarlo e pensare: e ora? come si cambia un pannolino? come diavolo si allatta? come si fa a dormire la notte con un bambino che piange? quale sarà la temperatura giusta per un bagnetto? e finiranno per leggere libri su libri su libri su libri. tutti i loro conoscenti osserveranno ogni loro gesto dicendo con lo sguardo: ODDIO MA CHE FATE e elargendo a profusione consigli discordanti e aneddoti di dubbia provenienza.
    Per essere un buon genitore devi studiare tanto? Essere informatissimo sulle ultime tendenze in puericultura? Oppure è come il primo bacio, basta l’amore, e tutto verrà da sè? NON NE HO IDEA, magari ad alcuni basta l’uno ad altri basta l’altro, o forse una combinazione dei due. è come fare un dipinto, o fare una statua in plastilina, qualcuno dice che c’è il modo perfetto per farlo, ma la verità è che qualunque modo si usi, se il risultato ti piace, non importa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...